I CIRCOLI DI PARTITO E LA POLITICA 2.0

...I CIRCOLI DI PARTITO E LA POLITICA 2.0

Siamo nell‘era della Politica 2.0, in cui i circoli (anche intesi come sezioni di un Partito), un tempo luoghi di aggregazione di quanti erano accomunati da interessi politici e culturali, stanno chiudendo i battenti.
La Sinistra, che vantava un maggior numero di circoli aperti soprattutto al Nord, ora, con la sonora sconfitta alle elezioni, non ha intenzione più di mantenerli in vita.
I circoli sono stati a partire del dopoguerra organi di partito, i cui militanti, non solo anziani e pensionati, si ritrovavano per assistere a convegni sia di natura politica che culturale, come mostre d‘arte, di spettacolo, teatro, discussioni letterarie. Erano aperti tutto il giorno ed avevano sale da gioco adibite per tornei di scopone scientifico, tressette, burraco, poker, scala quaranta; sale per giocare a biliardo, ping pong e, soprattutto, campi per giocare a bocce. Erano fino a poco tempo fa raduno dei lavoratori e pensionati durante il loro tempo libero che, durante le campagne elettorali, si trasformavano in comitati che garantivano un consenso elettorale cospicuo. In questi luoghi c‘erano contatti e rapporti ben visibili tra i politici e il loro elettorato. Con la Politica 2.0 tutto questo si è spostato su internet e forze politiche emergenti come il Movimento Cinque Stelle hanno lanciato piattaforme informatiche, come il sistema Rossau, in cui si pratica la democrazia diretta. Non ci sono più barriere tra cittadino, eletti e istituzioni; e ognuno è libero di consigliare, eleggere ed esprimere le proprie opinioni, anche estreme, in rete. L‘aggregazione, ora, avviene nelle grandi piazze, come piazza del Popolo a Roma, in cui il comico mattatore Grillo ha ammaliato e ammalia le masse. L‘Europa dei burocrati, della zona che conta, chiama questo nuovo sistema populista e avverte che è un fenomeno ostile che si sta diffondendo in tutto il Mondo. Che sia ostile o meno ai posteri l‘ardua sentenza. Adesso, è la scelta delle masse che vince e vince sui vecchi sistemi di fare politica, vince su quanti hanno governato in passato e ci hanno condotti tutti in un caos economico e sociale. E‘ l‘ora di dare possibilità a nuovi personaggi e alle loro nuove idee, perché il mondo è cambiato e tutto quello che c‘era una volta è messo in discussione.

Vincenzo Benincasa dalle MEDITAZIONI SOCIALI

Autografo
I CIRCOLI DI PARTITO E LA POLITICA 2.0

 

 

Gruppo Facebook del Movimento Presidenzialista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*